EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Svezia: in fiamme la più grande moschea del Paese, un arresto per incendio doloso

Svezia: in fiamme la più grande moschea del Paese, un arresto per incendio doloso
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Una persona è stata arrestata con l’accusa di incendio doloso in Svezia dopo la distruzione della più grande mosche sciita del Paese.

PUBBLICITÀ

Una persona è stata arrestata con l’accusa di incendio doloso in Svezia dopo la distruzione della più grande mosche sciita del Paese.

Le fiamme sarebbero state innescate all’esterno dell’edificio nel sobborgo di Jakobsberg, a nord di Stoccolma e gli inquirenti seguono la pista della rappresaglia dopo l’attentato del 7 aprile scorso nel cuore della capitale.

Diversi luoghi di culto islamici sono stati bersaglio di raid incendiari in Svezia: nel 2016, un giovane è stato condannato a tre anni di carcere per aver dato fuoco alla moschea di Borås.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Svezia, sparatoria nei pressi dell'ambasciata di Israele: diversi arresti

Il dilemma dell'Ue: dalla dipendenza dai combustibili fossili a quella dai metalli

Svezia: un'inchiesta rivela, membri di gang criminali nella polizia, sedotti anche con il sesso