ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Germania, tatuaggio di Auschwitz sulla schiena: respinto l'appello

euronews_icons_loading
Germania, tatuaggio di Auschwitz sulla schiena: respinto l'appello
Dimensioni di testo Aa Aa

Il Tribunale regionale superiore di Brandeburgo ha respinto l’appello di Marcel Zech, politico del partito di estrema destra Npd, condannato a otto mesi di carcere per aver mostrato un tatuaggio nazista in una piscina pubblica di Berlino. “A ciascuno il suo”, si legge inciso nella parte bassa della schiena, dove è disegnato il campo di concentramento di Auschwitz. Il politico è finito sotto indagine dopo essere stato fotografato da un giornalista ed è stato condannato per incitamento all’odio.