EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Donald Trump: eradicheremo l'odio verso la comunità ebraica

Donald Trump: eradicheremo l'odio verso la comunità ebraica
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il capo della Casa Bianca visita il Museo Nazionale Smithsonian di storia e cultura afro-americana

PUBBLICITÀ

Forse per attenuare le critiche alle sue posizioni definite ‘razziste’, Donald Trump si è recato in visita al nuovo Museo di storia e cultura afro-americana di Washington.

Nell’edificio, inaugurato da Barack Obama soltanto cinque mesi fa, il presidente degli Stati Uniti ha voluto condannare l’antisemitismo, dopo le recenti minacce contro la comunità ebraica Nel paese.

“La minaccia antisemitica contro la comunità giudaica e i centri comunitari è un orribile, doloroso e triste promemoria del lavoro che ancora deve essere fatto per eradicare l’odio, il pregiudizio e il male”.

L’intervento di Trump arriva dopo che lunedì undici centri ebraici erano stati oggetto di minacce anonime. Da gennaio sono stati almeno settanta gli episodi simili.

Lo scorso fine settimana un centinaio di tombe di un cimitero ebraico a Saint Louis, in Missouri, erano state prese di mira da vandali. È la prima volta che Trump condanna pubblicamente questi episodi. Neppure il 27 gennaio, Giorno della Memoria, aveva rilasciato alcuna dichiarazione.

Ad accompagnare il capo della Casa Bianca durante la visita c’era la figlia Ivanka, convertitasi al giudaismo per potersi sposare con Jared Kushner.

America is a nation built on the principle of religious tolerance. We must protect our houses of worship & religious centers. #JCC

— Ivanka Trump (@IvankaTrump) 20 febbraio 2017

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stati Uniti, condannato il figlio di Biden Hunter: "Rispetto la giustizia" dice il presidente Usa

Stati Uniti, Steve Bannon dovrà essere incarcerato entro l'1 luglio

Trump colpevole per i pagamenti a Stormy Daniels: prima condanna a un ex presidente, pena a luglio