EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Trump promette di ridurre del 75 % i regolamenti

Trump promette di ridurre del 75 % i regolamenti
Diritti d'autore 
Di Alberto De Filippis
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Dazi doganali, vantaggi a chi produce in Usa e drastiche riduzioni delle regolamentazioni. Le promesse di Trump nelle prime ore di mandato

PUBBLICITÀ

Produrre in Usa e assumere personale americano. Sono le promesse del presidente Donald Trump che le rilancia nel suo primo incontro alla Casa Bianca.

Trump promette inoltre di tagliare del 75% il quadro regolatorio e di ridurre le tasse per sviluppare l’economia. Il neopresidente ha detto che ci saranno vantaggi per le società che produrranno in Usa suggerendo che imporrà un sostanzioso dazio doganale sulla merce straniera che entra nel Paese. Il tycoon ha ipotizzato di tenere questi incontri ogni tre mesi.

Così Trump: “Ridurremo i regolamenti, ne avremo di ferrei, ma ridurremo quelli esistenti e il motivo è che oggi con questi regolamenti non si può fare niente”.

La nomina di Rex Tillerson a segretario di Stato appare certa. Marco Rubio ha deciso di lasciar cadere la sua opposizione. Il senato decierà anche se ci sono problemi alla nomina di Mike Pompeo a nuovo direttore della Cia.

Intanto Wikileaks ha criticato Trump per la sua decisione di non pubblicare la sua dichiarazione dei redditi e chiesto a eventuali “whistleblowers” di far pervenire i documenti.

Trump's breach of promise over the release of his tax returns is even more gratuitous than Clinton concealing her Goldman Sachs transcripts.

— WikiLeaks (@wikileaks) January 22, 2017

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Biden ai corrispondenti: "Liberare i giornalisti imprigionati, Trump bambino di 6 anni"

Usa, l'ex vicepresidente Pence: "Io contro l'isolazionismo, dobbiamo sostenere gli alleati"

Trump a processo, morto l'uomo che si è dato fuoco davanti al tribunale di New York