ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Samsung esamina la possibilità di creare una holding

Samsung esamina la possibilità di creare una holding
Dimensioni di testo Aa Aa

Samsung prende in considerazione la propria ristrutturazione aziendale: il colosso sudcoreano dell’elettronica lo ha fatto sapere con un comunicato pubblicato dopo la riunione del direttivo. Si fa più concreta dunque la possibilità di una scissione in due rami – holding e attività operative – proposta da uno dei suoi azionisti di minoranza, il fondo d’investimento statunitense Elliott Management.

“Il passaggio di Samsung a una struttura di holding è ciò che gli investitori avevano già immaginato, per cui questa non è una sorpresa”, spiega Jan-Won, analista di IBK Securities. “È stato già valutato dai mercati. Ecco perché oggi il titolo Samsung in un primo momento è salito molto e poi ha chiuso stazionario”.

La ristrutturazione coincide con un periodo di transizione che potrebbe portare alla presidenza Lee Jae-yong al posto del padre malato Lee Kun-hee.

L’esame della riorganizzazione, che punta a semplificare la struttura di Samsung composta attualmente da una miriade di società, è stata affidata a esperti esterni per almeno i prossimi sei mesi. Il gruppo ha annunciato anche l’aumento del 30% dei dividendi del 2016 e la nomina nel board di membri indipendenti con esperienza internazionale.