Usa: Trump conferma deportazioni di massa, saranno espulsi 2 o 3 mln di clandestini

Usa: Trump conferma deportazioni di massa, saranno espulsi 2 o 3 mln di clandestini
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Almeno due milioni di clandestini saranno espulsi dagli Stati Uniti.

PUBBLICITÀ

Almeno due milioni di clandestini saranno espulsi dagli Stati Uniti. Nella sua prima intervista televisiva da Presidente eletto, Donald Trump presenta il suo progetto di deportazione di massa.

L’annuncio scuote i Repubblicani. Per Paul Ryan, Trump non formerà squadre per l’espulsione di clandestini e la priorità resta la messa in sicurezza delle frontiere.

“Quello che faremo è espellere chiunque abbia precedenti penali, i membri di bande, gli spacciatori di droga – ha detto Trump in un’intervista alla CBS – Sono tante persone, probabilmente due milioni, potrebbero essere addirittura tre milioni. Li cacceremo dal nostro Paese o li arresteremo. Ma l’obiettivo è quello di espellerli perché sono qui illegalmente”.

Una stima al ribasso rispetto alle 11 milioni di espulsioni promesse in campagna elettorale. Per tutti gli altri migranti irregolari, il presidente eletto dice che una decisione verrà presa dopo aver chiuso la frontiera.

E ritornando sul muro al confine col Messico, Trump precisa che in alcuni punti si progetteranno delle recinzioni.

#Trump: “Subito via 2-3 milioni di #clandestini, quelli con precedenti. Muro in #Messico, parte sarà recinzione'' https://t.co/OoqwWv6aIN

— Agenzia ANSA (@Agenzia_Ansa) November 13, 2016

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

New York, avvertito terremoto magnitudo 4,8 con epicentro in New Jersey, chiusi gli aeroporti

Usa, dimesso con successo il primo paziente a cui è stato trapiantato un rene di maiale

Biden a Netanyahu: "Sostegno dipende dal trattamento dei civili", Israele apre il valico di Erez