Terremoto in Nuova Zelanda: almeno due vittime, onde tsunami di 2 metri su costa est

Terremoto in Nuova Zelanda: almeno due vittime, onde tsunami di 2 metri su costa est
Di Salvatore Falco Agenzie:  Afp
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Dopo aver fatto scattare l'evacuazione delle coste orientali, le autorità hanno ritirato l'allerta tsunami

PUBBLICITÀ

Sono due le vittime del terremoto di magnitudo 7.8 che ha colpito l’Isola meridionale della Nuova Zelanda.

L’epicentro è stato localizzato a 90 chilometri da Christchurch, ma il sisma è stato sentito in tutto il Paese. Una persona è morta a Kaikoura, la seconda vittima sarebbe deceduta in seguito a un malore.

Le strade per Kaikoura sono interrotte, le linee telefoniche non funzionano e i servizi di ambulanza hanno atteso una squadra da Christchurch per intervenire.

Dopo aver fatto scattare l’evacuazione delle coste orientali, il premier John Key ha ritirato l’allerta tsunami. Le onde non hanno superato i due metri.

“Possiamo confermare che, in tutto il Paese, il rischio tsunami è stato declassato ad allerta costiera – ha detto il premier – Ma chiediamo alle persone di continuare a essere prudenti”.

Le autorità non hanno dichiarato lo stato di emergenza sostenendo che le regioni stanno reagendo bene.

La Nuova Zelanda è un territorio altamente sismico. Il 27 febbraio 2011 un terremoto di magnitudo 6.3 colpì la South Island causando 185 vittime.

#terremoto M~8 e conseguente tsunami in corso in Nuova Zelanda. I mareografi mostrano variazioni importanti. Oltre 2 metri a Kaikoura pic.twitter.com/iIZU4CoC5t

— alessandro amato (@AlessAmato) November 13, 2016

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Capodanno: il mondo accoglie il 2024

Capodanno: la Nuova Zelanda celebra l'arrivo del 2024, fuochi d'artificio a Auckland

Nuova Zelanda: il governo di Luxon lancia un assist all'industria del tabacco