EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Mariano Rajoy è premier: "Cercheremo un accordo con tutti"

Mariano Rajoy è premier: "Cercheremo un accordo con tutti"
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Mariano Rajoy ottiene la fiducia del Congresso, un voto che permette alla Spagna di voltare le spalle a dieci mesi di crisi politica.

PUBBLICITÀ

Mariano Rajoy ottiene la fiducia del Congresso, un voto che permette alla Spagna di voltare le spalle a dieci mesi di crisi politica. 170 i favorevoli su 349: quelli del suo partito, Ciudadanos e della Coalizione Canaria. 111 i contrari. Fondamentale l’astensione di 68 deputati socialisti, 15 hanno votato “no” andando contro la direzione del Partito.

Rajoy, el presidente con menos votos en contra de toda la democracia #investidurarajoyelpais_espana</a> <a href="https://t.co/N44HQveTgC">https://t.co/N44HQveTgC</a></p>&mdash; El País Infografía (elpais_info) 29 October 2016

“Cercheremo di trovare un accordo con tutti. Spero che questa non resterà una sessione di investitura, ma sarà possibile lavorare insieme come avviene in altri Paesi europei, quando manca una maggioranza”, ha commentato Rajoy.

Contro Rajoy, 61 anni e al governo dal 2011, hanno votato Podemos e gli indipendentisti catalani.

Empieza una nueva época en la que estaremos al servicio de esa nueva España que no tiene miedo. Antes o después, gobernaremos.

— Pablo Iglesias (@Pablo_Iglesias_) 29 October 2016

Assente l’ex segretario del partito socialista spagnolo Pedro Sanchez, che si è dimesso da deputato a poche ore dal voto, in disaccordo con il suo partito.

“Lo facciamo solo per evitare che ci siano le terze elezioni, che le istituzioni si deteriorino ulteriormente e la nostra democrazia sia ancora più delegittimata. Né voi né il vostro progetto hanno la nostra fiducia. Noi crediamo che Rajoy non sia il presidente che merita la Spagna, che meno che mai merita terze elezioni”, ha detto il portavoce socialista Antonio Hernando.

La composizione del governo, che si annuncia fragile e in minoranza in parlamento, verrà annunciata giovedì prossimo. Migliaia di manifestanti
si sono radunati a Madrid intorno alla sede del Congresso dei deputati per gridare “no” a Rajoy premier, inneggiando slogan contro la “mafia della democrazia”.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Spagna-Argentina: Milei accusa la moglie di Sánchez di corruzione, Madrid richiama l'ambasciatore

La vittoria dei socialisti alle elezioni in Catalogna pone fine al predominio degli indipendentisti

Spagna: la Camera bassa del Parlamento approva legge di amnistia per gli indipendentisti catalani