EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Brasile, inchiesta Lava jato: ex ministro arrestato e poi rilasciato (ecco perché)

Brasile, inchiesta Lava jato: ex ministro arrestato e poi rilasciato (ecco perché)
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nella centrifuga dell’inchiesta Lava jato , in Brasile, finisce anche l’ex ministro delle finanze, Guido Mantega , già membro dei governi di Lula da Silva e Dilma Rousseff…

PUBBLICITÀ

Nella centrifuga dell’inchiesta Lava jato , in Brasile, finisce anche l’ex ministro delle finanze, Guido Mantega , già membro dei governi di Lula da Silva e Dilma Rousseff .

Mantega è stato prelevato dalla polizia all’ospedale, dove assisteva la moglie gravemente malata.

L’arresto in queste circostanze ha suscitato polemiche, che hanno portato al pronto rilascio del politico, accusato di coinvolgimento nello scandalo dei fondi neri della Petrobras.

Il procuratore Carlos Fernando Lima :

L’arresto dell’ex ministro Mantega fa riferimento a una sua richiesta al faccendiere Eike Batista di 5 milioni di reais per il pagamento dei debiti della campagna elettorale.

Batista, controverso uomo d’affari brasiliano, avrebbe dunque finanziato il Partito dei lavoratori per l’equivalente di 2,3 milioni di euro, sollecitato dall’ex ministro che, secondo gli inquirenti, sarebbe coinvolto anche nell’appalto concesso da Petrobras a imprese non qualificate per la costruzione di due piattaforme petrolifere in acque molto profonde.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Brasile, Bolsonaro accusato di aver falsificato le certificazioni Covid

San Paolo, bagno di folla per Jair Bolsonaro: l'ex presidente respinge le accuse di golpe

Lula-Putin: operazione seduzione in vista del G20 a Brasilia