EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Ttip, dopo i tedeschi anche i francesi: "Cancellare i negoziati e ripartire da zero"

Ttip, dopo i tedeschi anche i francesi: "Cancellare i negoziati e ripartire da zero"
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Dopo il vicecancelliere tedesco Sigmar Gabriel, che ha dato per “praticamente fallito” il negoziato sul Trattato transatlantico per il commercio e gli investimenti, anche il ministro francese per il C

PUBBLICITÀ

Dopo il vicecancelliere tedesco Sigmar Gabriel, che ha dato per “praticamente fallito” il negoziato sul Trattato transatlantico per il commercio e gli investimenti, anche il ministro francese per il Commercio estero, Mattias Fekl parla di una “richiesta della Francia per la sospensione delle trattative.

Secondo Fekl, è ormai necessario cancellare tutto e far ripartire da capo, e su nuove basi, l’intero processo negoziale.

Interlocutoria, per adesso, la posizione della Commissione europea.

“Sebbene i colloqui richiedano tempo, il percorso è lineare, e la Commissione sta compiendo grandi progressi sull etrattative per il Ttip. Le trattative stanno entrando in una fase cruciale, così come avevamo proposto per quasi tutti i capitoli in agenda, e si collocano nella prospettiva di un accordo futuro”.

Il Ttip punta a integrare i mercati europeo e statunitense, riducendo i dazi ma anche le protezioni applicate a prodotti, regole sanitarie e fitosanitarie.

Per questo una ampia fetta della popolazione europea da tempo manifesta la sua opposizione, sottolineando il rischio per i prodotti tipici, per i posti di lavoro e per l’ambiente.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Russia: 16 anni di carcere per spionaggio al giornalista statunitense del Wsj Evan Gershkovich

Trump accetta la nomination repubblicana: il racconto dell'attentato e i rapporti con Orbán e Russia

Usa, il discorso di Vance alla convention repubblicana: "Con Biden America più povera e debole"