Obama visita Cuba e relega l'embargo ai libri di storia. Oggi l'incontro con Raul Castro

Obama visita Cuba e relega l'embargo ai libri di storia. Oggi l'incontro con Raul Castro
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

A Cuba una pioggia battente ha accolto il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama che con la sua storica visita a L’Avana relega l’embargo ai libri

PUBBLICITÀ

A Cuba una pioggia battente ha accolto il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama che con la sua storica visita a L’Avana relega l’embargo ai libri di storia, in attesa di un voto del Congresso.

Il Capo della Casa Bianca, assieme alla moglie Michelle e alle due figlie, ha fatto visita alla Cattedrale de L’Avana dove ha incontrato il cardinale Jaime Ortega, uno degli artefici dell’avvicinamento diplomatico tra i due Paesi.

Obama ha poi preso la parola all’ambasciata americana, riaperta lo scorso mese di agosto dopo la chiusura nel 1961:

“L’Air Force One è atterrato per la prima volta a Cuba, è il primo vero passo di una visita storica e di una storica opportunità di confrontarsi direttamente con il popolo cubano, stringere nuovi accordi, intese commerciali, costruire nuovi rapporti tra i nostri due popoli. E per me significa proporre la visione di un futuro più brillante del nostro passato” ha detto Obama.

Il Capo dello Stato Raul Castro non era presente all’aeroporto José Marti per l’arrivo di Obama. Oggi l’incontro tra i due che sarà seguito da una conferenza stampa congiunta. Ma il momento più atteso della visita sarà il discorso al popolo cubano che Barack Obama terrà martedì al Gran Teatro de L’Avana e che sarà trasmesso dalla tv di Stato dell’isola.

¿Que bolá Cuba? Just touched down here, looking forward to meeting and hearing directly from the Cuban people.

— President Obama (@POTUS) 20 marzo 2016

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Obama a Cuba: protesta delle "Donne in bianco"

Giovani cubani mandati a morire in Ucraina

Lavrov a Cuba: Russia e Stati Uniti non hanno relazioni speciali