Francia, un tribunale si dichiara competente per un caso di censura su Facebook

Francia, un tribunale si dichiara competente per un caso di censura su Facebook
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Un tribunale di Parigi ha stabilito la propria competenza nel giudizio contro Facebook, accusato di censura. I legali del social network, al

PUBBLICITÀ

Un tribunale di Parigi ha stabilito la propria competenza nel giudizio contro Facebook, accusato di censura. I legali del social network, al contrario, avevano chiesto di venire giudicati negli Usa.

Il caso è nato dopo che un insegnante francese ha pubblicato un dipinto di Gustave Courbet del 1866, raffigurante una nudità femminile, e si è visto bloccare la pagina.

“Purtroppo ci sono cose molto più violente su Facebook. Ho visto delle esecuzioni, e mi piacerebbe vedere di piu i dipinti di un artista francese che una esecuzione. Non capisco il perché Facebook censuri un artista e non una esecuzione. Questo mi disturba. Ho molte domande senza risposta su Facebook”.

Il ricorrente chiede la riattivazione della pagina personale e un risarcimento di 20.000 euro per i danni morali subiti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La cella del dissidente russo Alexei Navalny si trasferisce a Parigi

Francia, il Musée Grévin di Parigi rafforza la sicurezza per gli attivisti ambientali

Firenze: la Venere di Botticelli nel mirino degli ecoattivisti