EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Ranieri sogna, Manchester City battuto, Juve e Napoli al top aspettando sabato

Ranieri sogna, Manchester City battuto, Juve e Napoli al top aspettando sabato
Diritti d'autore 
Di Cinzia Rizzi
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Ben ritrovati a The Corner. Prosegue la favola del Leicester City, che ammutolisce l’Etihad Stadium di Manchester, scappando via in Premier League

PUBBLICITÀ

Ben ritrovati a The Corner. Prosegue la favola del Leicester City, che ammutolisce l’Etihad Stadium di Manchester, scappando via in Premier League. Prosegue invece l’incubo del Feyenoord, battuto di misura ad Amsterdam. I Rotterdammers cedono la terza piazza in Eredivisie all’Heracles.

Il Leicester di Ranieri è inarrestabile. Le volpi trovano una schiacciante vittoria in casa del Manchester City. Apre le marcature dopo 3 minuti un inatteso Robert Huth. I Citizens di Pellegrini provano a reagire, ma senza successo. Al ritorno dagli spogliatoi, Mahrez firma il 2-0, prima della seconda rete del difensore tedesco, che chiude di fatto i conti. Inutile il gol allo scadere di Aguero. Finisce 3-1, con il Leicester in vetta, a +5 su Tottenham e Arsenal.

CLAUDIO: “Our ambition this season was to be safe. We have done that. Now we must enjoy and treat every game as if it's our last.” #MncLei

— Leicester City (@LCFC) 6 Febbraio 2016

Spostiamoci in Olanda, dove il Feyenoord trova il sesto k.o. consecutivo in campionato. E’ l’Ajax a prendersi il De Klassieker, nonostante il vantaggio dei ragazzi di van Bronckhorst al 13esimo, firmato Toornstra. Passano solo 8 minuti e i Lancieri pareggiano, grazie a Younes. Nella ripresa Bazoer regala ai suoi la rete del definitivo 2-1. Poco importa se Gudelj manca il tris, sbagliando un rigore. L’Ajax impedisce cosi’al PSV Eindhove di scappare in classifica, mentre il Feyenoord è sempre piu’ in crisi nera.

Luis Enrique meglio di Guardiola, Juve e Napoli battaglia dei record, tabù Chelsea per lo United

E ora, eccovi le nostre scelte per questa settimana, nella rubrica Up & Down. Una battaglia a suon di record.

Luis Enrique batte il maestro. Grazie al trionfo del suo Barcellona contro il Levante, il tecnico spagnolo si porta a 80 vittorie in 100 partite sulla panchina blaugrana. Guardiola, tagliato lo stesso traguardo, aveva vinto solo 71 gare.

Luis #Enrique as #Barça coach:
100 games
80 wins
282 goals scored
5 TITLES pic.twitter.com/8BDtZ77TbX

— Sport Extra HD (@SportExtraHD) 7 Febbraio 2016

Juventus e Napoli continuano la battaglia a distanza, in attesa dello scontro diretto di sabato. I partenopei col Carpi infilano l’ottavo successo consecutivo, un record. I bianconeri sono invece a quota 14 vittorie di fila, altro primato personale.

“Importante arrivare così a #JuveNapoli“ dice ClaMarchisio8</a> dal Matusa: <a href="https://t.co/XaTOserD3T">https://t.co/XaTOserD3T</a> <a href="https://twitter.com/hashtag/FrosinoneJuve?src=hash">#FrosinoneJuve</a> <a href="https://t.co/Lk1uaqOqSX">pic.twitter.com/Lk1uaqOqSX</a></p>&mdash; JuventusFC (juventusfc) 7 Febbraio 2016

8 vittorie consecutive: superato il record di 7 successi di fila ottenuto nel gennaio-febbraio 1988.SerieA_TIM</a> <a href="https://t.co/4sTVGCkShY">pic.twitter.com/4sTVGCkShY</a></p>&mdash; Official SSC Napoli (sscnapoli) 8 Febbraio 2016

Un gol allo scadere di Diego Costa, spegne i sogni del Manchester United, chiudendo l’incontro dello Stamford Bridge in parità. E’ dall’ottobre 2012 che i Red Devils non battono il Chelsea: 7 gare consecutive di Premier, come fecero tra il ’67 e il ’70.

Louis van Gaal: “We were the better team and didn't win. We had the chances but we didn't reward ourselves. Not for the first time.” #mufc

— Manchester United (@ManUtd) 7 Febbraio 2016

Road to Euro 1996: Alan Shearer, il leone di Gosforth

L’Inghilterra agli Europei casalinghi del 1996 cedette alla Germania in semifinale, mancando ancora una volta l’appuntamento con il trionfo. Gli inglesi si accontentarono però di piazzare un loro giocatore in cima alla lista dei marcatori in quell’edizione del torneo. Avete capito di chi stiamo parlando?

Fu Alan Shearer a vincere la classifica cannonieri di Euro 1996. L’allora attaccante del Blackburn segnò 5 reti, di cui una in semifinale contro la nazionale tedesca. Quattro anni dopo, in Belgio e Olanda, Shearer firmerà altri due gol, diventando il secondo marcatore della storia nella competizione, alle spalle di Michel Platini. Si ritirerà dalla carriera internazionale proprio dopo Euro 2000, avendo collezionato 63 presenze e 30 reti per il suo Paese.

Pronostici

Il prossimo weekend il grande calcio europeo ci regalerà altre emozioni, con quattro scontri adrenalinici. Eccovi i nostri pronostici. Noi continuiamo a provarci, scommettete anche voi. Chi vincerà?Fatecelo sapere attraverso l’hashtag #TheCornerScores.

Terminerà con un pari, il big match di Serie A, tra Juventus e Napoli, con i ragazzi di Sarri che manterranno quindi la vetta della classifica. Il Leicester espugnerà anche l’Emirates Stadium, mentre il Manchester City si rifarà con il Tottenham. Il Benfica, infine, stenderà in casa il Porto.

Bloopers: la ‘‘Touré dance’‘ in gonnella

Chiudiamo questa puntata con la danza dedicata ai fratelli Touré qualche tempo fa, quando entrambi vestivano la maglia del Manchester City e interpretata qui magnificamente dalla ragazze della nazionale di calcio femminile inglese. Sulle note di questo coro, ci salutiamo. L’appuntamento con The Corner è per lunedi prossimo. Non mancate!

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Medvedev trionfa a Rotterdam

Premier League: il titolo è del Manchester City

Champions: vincono Roma e Juventus