Iraq: rapiti 26 cittadini del Qatar al confine con l'Arabia Saudita per la caccia con il falco

Iraq: rapiti 26 cittadini del Qatar al confine con l'Arabia Saudita per la caccia con il falco
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Ventisei cittadini del Qatar sono stati sequestrati nel sud dell’Iraq dove si erano recati per praticare la caccia con il falco. Un centinaio di

PUBBLICITÀ

Ventisei cittadini del Qatar sono stati sequestrati nel sud dell’Iraq dove si erano recati per praticare la caccia con il falco.

Un centinaio di uomini armati non identificati e alla guida di decine di pick-up li ha rapiti nella desertica provincia di Al Muthanna, secondo la polizia locale.

Il rapimento è avvennuto in piena notte nella zona di Busaya, non lontano dal confine con l’Arabia Saudita. La polizia ha avviato un’indagine su larga scala per trovare i rapiti e individuare le responsabilità.

Tra i sequestrati potrebbe esserci un membro della famiglia reale di Doha, che non ha confermato. La caccia con il falco è per cittadini arabi e delle monarchie del Golfo una consuetudine dai tempi del regime di Saddam Hussein. Per praticarla raggiungono in auto le zone desertiche dell’Iraq.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Iraq, attacco contro una base militare: un morto e otto feriti

Medio Oriente: gli Stati Uniti attaccano milizie filo-iraniane in Iraq e Siria

Iraq: al via i colloqui per la fine dell'operazione militare contro l'Isis