This content is not available in your region

Maggiori controlli sui migranti alle frontiere

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Maggiori controlli sui migranti alle frontiere

Gli attacchi di Parigi hanno posto i rifugiati sotto esame in Europa. Il ritrovamento, accanto a un kamikaze, del passaporto di un siriano registrato in Grecia durante il suo passaggio, ha sollevato interrogativi su come vigilare sul flusso dei migranti e sull’infiltrazione di eventuali terroristi.

Agenti alla frontiera tra Slovenia e Austria hanno condotto perquisizioni minuziose nei confronti di migliaia di persone, negli ultimi giorni.

A Bruxelles, città in cui abitavano alcuni dei responsabili degli attentati di Parigi, i rifugiati arrivati da poco sono spaventati.

“Questi sono attacchi terribili contro l’umanità, contro tutte le civiltà – dice Mohammed -. Questi attacchi non sono conttro un popolo, una nazionalità o una religione, ma contro tutti.”

“Siamo scappati dall’Afghanistan proprio per situazioni come queste”, sottolinea Mirmais. “È brutto che succedano anche qui. Ne abbiamo paura anche qui.”

L’Alto Commissariato dell’ONU per i rifugiati chiede agli Stati di non rimangiarsi la loro promessa di accogliere i rifugiati, in particolare siriani, dopo gli attentati di Parigi.