EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Il ritorno dei profughi yazidi a Sinjar è ancora lontano

Il ritorno dei profughi yazidi a Sinjar è ancora lontano
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L’offensiva contro l’Isil a Sinjar ridà agli yazidi fuggiti la speranza di ritornare in futuro nella loro terra. Ma per molti profughi, che vivono

PUBBLICITÀ

L’offensiva contro l’Isil a Sinjar ridà agli yazidi fuggiti la speranza di ritornare in futuro nella loro terra. Ma per molti profughi, che vivono nelle tende vicino a Diyarbakir, in Turchia, quel momento non è vicino.

“I militanti dell’Isil hanno ucciso tutti i nostri bambini e gli uomini”,spiega una rifugiata, Hefse Abdullah. “Hanno rapito le nostre donne, abbiamo paura di ritornare. Non c‘è pace in quella città. Hanno demolito le nostre case. Non c‘è rimasto niente. Ci dovrebbe essere un ambiente sicuro per poter tornare, altrimenti non si può. Per il momento non vogliamo tornare.”

Gli Stati Uniti pensano che la zona possa essere riconquistata e rimessa in sicurezza in pochi giorni. Ma la città è distrutta e, ancor più delle case, sarà difficile ricostruire la fiducia degli abitanti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Mitsotakis e Erdogan ad Ankara: continuano i colloqui per normalizzare i rapporti tra i Paesi

Turchia, incidente in funivia: un morto e sette feriti, passeggeri bloccati per circa un giorno

Turchia: incendio in un edificio nel centro di Istanbul, almeno 29 morti e otto feriti