Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Il presidente egiziano al-Sisi a Sharm el-Sheikh dopo lo schianto dell'aereo russo

Il presidente egiziano al-Sisi a Sharm el-Sheikh dopo lo schianto dell'aereo russo
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi ha visitato Sharm el-Sheikh, per informarsi della situazione nella città turistica dopo lo schianto dell’aereo russo nel Sinai.

Nonostante Usa e Gran Bretagna parlino di atto terroristico, al-Sisi invita alla cautela sulle cause dell’incidente.

“Non possiamo saltare alle conclusioni prima ancora che si concludano le indagini. Saremo chiari e trasparenti nel comunicare le conclusioni dell’inchiesta e niente verrà nascosto”

Continua, tra molti disagi, il rimpatrio di decine di migliaia di turisti rimasti bloccati in Egitto. Dall’aeroporto di Sharm el-Sheikh, nel caos, si può partire solo con bagagli a mano e a singhiozzo.

Le autorità russe parlano di almeno 45.000 turisti riportati a casa, mentre altre decine di migliaia sono rientrati o stanno per farlo in Europa.