ULTIM'ORA

Immigrazione. Ungheria blocca frontiera con Serbia. Condanne per clandestini

Immigrazione. Ungheria blocca frontiera con Serbia. Condanne per clandestini
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

L’Ungheria blinda il suo territorio e chiude il principale passaggio dei flussi migratori in provenienza dalla Serbia, dopo una giornata record per i nuovi arrivi. Da oggi alla città di frontiera di Röszke i migranti troveranno una barriera di filo spinato e puntuali controlli da parte delle forze dell’ordine.

Zoltán Kovács, portavoce del governo ultra-conservatore ungherese di Viktor Orban, ha tenuto una conferenza stampa ieri sera davanti al posto di frontiera: “Oggi abbiamo assistito ad un picco senza precedenti di passaggi clandestini della frontiera. Il numero complessivo sfiora i 10.000 in un solo giorno. Il punto di vista dell’Ungheria è che l’Europa deve ristabilire la propria capacità di proteggere le sue frontiere”.

La rete che dovrebbe essere un deterrente per i migranti che vogliono entrare nello spazio Schenghen dalla Serbia è lunga 175 chilometri. Condanne fino a 3 anni di reclusione o l’espulsione sono previsti a partire da oggi per chi tenta di entrare illegalmente in Ungheria.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.