Corea del sud: cresce la preoccupazione per la Mers. 138 i casi di contagio, 14 le vittime

Corea del sud: cresce la preoccupazione per la Mers. 138 i casi di contagio, 14 le vittime
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

E’ crescente la preoccupazione in Corea del Sud per il coronavirus Mers che finora ha contagiato 138 persone uccidendone 14. Molte le misure

PUBBLICITÀ

E’ crescente la preoccupazione in Corea del Sud per il coronavirus Mers che finora ha contagiato 138 persone uccidendone 14. Molte le misure precauzionali adottate in tutto il Paese. La maggior parte dei casi di contagio si sono verificati all’interno degli ospedali. Si cerca di evitare in tutti i modi che il virus si diffonda anche all’esterno delle strutture ospedaliere, come ha spiegato Keiji Fukuda, dirigente dell’ Oms: “Dato che lo scoppio dell’epidemia è vasto e complesso, bisogna lavorare sulla prevenzione. Al momento non ci sono elementi per affermare che ci sia una diffusione in corso nella comunità”.
La vita continua anche se con apprensione: oggi in 130mila a Seul hanno affrontato un esame di stato nonostante la paura del contagio sia forte. Al loro arrivo agli studenti sono state distribuite mascherine e disinfettanti per le mani. A tutti viene misurata la temperatura. Intanto continua l’operazione di fumigazione nelle strade e nei luoghi pubblici.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Corea del Sud, carne di cane vietata dal 2027: no alla vendita, sì al consumo

Sud Corea, tribunale intima al Giappone di risarcire donne vittime di schiavitù sessuale in guerra

La Corea del Sud evacua decine di migliaia di scout per l'arrivo del tifone Khanun