This content is not available in your region

Fosse comuni in Iraq, trovati 470 corpi

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Fosse comuni in Iraq, trovati 470 corpi

I cadaveri di almeno 470 persone sono stati rinvenuti in quattro fosse comuni nei pressi di Tikrit, in Iraq. Le autorità ritengono che si tratti dei corpi di giovani reclute sterminate dai jihadisti dell’autoproclamato Stato islamico. Le forze irachene hanno ripreso da due mesi il controllo dell’area di Tikrit, nel nord del Paese.
Combattimenti sono in corso a Beiji e a Ramadi.
A Beiji le forze governative stanno riconquistando la locale raffineria, la più grande dell’Iraq, che i miliziani dell’Isil avevano dato alle fiamme.
A Ramadi, capoluogo della provincia di Anbar, le forze irachene hanno lanciato martedì scorso una controffensiva per riprendere il controllo della zona, caduta nelle mani dell’autoproclamato Califfato. Alcuni quartieri di Ramadi sono stati ripresi dai circa quattromila uomini che partecipano all’operazione: soldati, poliziotti, miliziani sciiti e membri di tribù sunnite.