Strage di migranti, Renzi alla Camera:"Intervenire nei territori di partenza''

Strage di migranti, Renzi alla Camera:"Intervenire nei territori di partenza''
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

“Di fronte alla strage di migranti serve una risposta che non sia solo una reazione emotiva, ma politica”: così il presidente del Consiglio Matteo

PUBBLICITÀ

“Di fronte alla strage di migranti serve una risposta che non sia solo una reazione emotiva, ma politica”: così il presidente del Consiglio Matteo Renzi che alla Camera ha spiegato le linee guida della strategia italiana in vista del vertice straordinario dell’Unione Europea di domani.

Now common work to save lives, fight people smuggling and share responsibilities among Europeans. All options Thursday to EU Council

— Federica Mogherini (@FedericaMog) 20 Avril 2015

‘‘Combattere i trafficanti di uomini non è solo una questione di sicurezza ma di dignità umana’‘, ha aggiunto. “Quando uno è in grado di rischiare la propria vita per salvarsi da chi taglia la testa agli altri, non lo si scoraggia con dichiarazioni ma mettendo l’Alto commissario Onu per i Rifugiati in Niger, in Sudan, bisogna intervenire nei territori di partenza’‘, ha detto Renzi.

Niente demagogia almeno oggi. La battaglia di tutti deve essere contro i trafficanti di esseri umani. Sono i nuovi schiavisti #Mediterraneo

— Matteo Renzi (@matteorenzi) 19 Avril 2015

‘‘La questione riguarda cosa pensiamo dell’Africa’‘, ha detto ancora il premier nella sua informativa alla Camera. Bisogna comprendere se l’Africa diventa l’elemento chiave della politica internazionale. “Serve una strategia a lungo periodo’‘, ha insistito Matteo Renzi che non ha risparmiato una stoccata anche a una parte delle opposizioni responsabile di aver su questo tema ‘‘inseguito la demagogia’‘.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Europa e immigrazione. Cosa si fa, cosa non si fa e cosa si potrebbe fare

I profughi a Calais: "Vogliamo vivere in Gran Bretagna"

Germania: l'AfD cerca di prendere le distanze dalle accuse di propaganda russa