ULTIM'ORA

Blitz della polizia azera a Radio Liberty. Bavaglio alla voce "contro" della Guerra Fredda

Blitz della polizia azera a Radio Liberty. Bavaglio alla voce "contro" della Guerra Fredda
Dimensioni di testo Aa Aa

La polizia azera ha fatto irruzione nei locali di Radio Free Europe, Radio Liberty e chiuso la storica emittente, attiva dai tempi della Guerra Fredda, grazie a fondi statunitensi. Facendo eco a motivazioni in passato già usate da Mosca, le autorità hanno parlato di applicazione delle leggi che vietano il finanziamento dalle ONG dall’estero.

All’indomani del raid delle forze dell’ordine, l’emittente denuncia su Twitter una “persecuzione” dei giornalisti.

Inquietudine anche da Washington, dove a parlare è tuttavia un alto funzionario del Dipartimento di Stato americano, che ha voluto mantenere l’anonimato.

La radio era considerata un baluardo di informazione indipendente, in un panorama mediatico sempre più strettamente controllato.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.