Nordcorea propone inchiesta congiunta a Usa: "estranei ad attacco Sony"

Nordcorea propone inchiesta congiunta a Usa: "estranei ad attacco Sony"
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Pyongyang sostiene di avere le prove di non aver portato attacchi informatici al produttore di "The interview". Lo scrittore Coelho si offre di diffondere il film.

PUBBLICITÀ

Non c’entriamo e abbiamo le prove. Lo afferma la Corea del Nord, in merito agli attacchi informatici alla Sony e alle minacce relative all’uscita del film “The interview”.

Pyongyang ha anche proposto agli Stati Uniti di realizzare un’inchiesta congiunta su quanto avvenuto, aggiungendo che la respinta di tale offerta porterebbe a “gravi conseguenze”.

La decisione della Sony di ritirare il film dal mercato non è piaciuta a Obama e non solo.

Lo scrittore Paulo Coelho ha offerto 100mila dollari al produttore per poter diffondere gratuitamente “The interview” sul suo blog.

Paulo Coelho ofreció USD 100 000 a Sony por copia de 'The Interview' http://t.co/VglKigi3aY

— Paulo Coelho (@paulocoelho) 18 Dicembre 2014

“Così – ha detto – la Sony recupererà lo 0,01% di quanto ha speso e io posso dire il mio ‘no’ alle minacce terroristiche”.

“È semplicemente inaccettabile che persone dalla mentalità ristretta abbiano un programma politico che voglia stabilire cosa possiamo leggere o vedere”.

Il film comico, nel quale la Cia recluta due giornalisti, che devono intervistare Kim Jong un, per assassinare il dittatore nordcoreano, avrebbe dovuto essere nelle sale a Natale.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Sony: ''Vogliamo ancora che il pubblico veda il film The Interview''

USA: Sony ha sbagliato, per Obama. Auguri al Paese tra attacchi, critiche e aneddoti

Arma nucleare spaziale russa: la Casa Bianca abbassa i toni