ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Santander quota la filiale messicana

Santander quota la filiale messicana
Dimensioni di testo Aa Aa

Banco Santander porta in Borsa la propria fliale messicana: una quotazione sia a New York che a Città del Messico.

La vendita di circa il 25% di Santader Mexico ha permesso alla prima banca spagnola di raccogliere oltre 4 miliardi di dollari pari a 3,2 miliardi di euro. Una cifra pari al 65% di plusvalenza sul prezzo pagato da Santander due anni fa per acquisire la stessa partecipazione da Bank of America. L’80% dei titoli offerti sono stati quotati alla Borsa di Wall Street: è la seconda Ipo dell’anno a New York, la prima è stata Facebook.

Con la quotazione della filiale messicana Santander aumenta il tasso dei fondi propri al 10,6% dall’attuale 10,1% , un livello superiore al minimo
richiesto alle banche europee dagli accordi di Basilea 3.

Il 50% dei profitti di Santander proviene dall’America Latina il che consente alla banca di resistere meglio alla crisi spagnola. A fine giugno il tasso dei crediti in sofferenza per Santander era del 4,11% pari alla metà delle media delle banche spagnole.

Nonostante il successo della quotazione della filiale messicana il titolo ha perso il 4,5% a Madrid sull’onda delle incertezze legate alla crisi. Dall’inizio
dell’anno il titolo ha guadagnato quasi l’1%.