Video

euronews_icons_loading
Sette i pullman che nel pomeriggio di martedì hanno lasciato la Azovstal, diretti a un ex-carcere ora sotto controllo russo