This content is not available in your region

Il benvenuto (con messaggio velato) dell'Unione Europea a Liz Truss

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Liz Truss è il nuovo primo minsitro del Regno Unito
Liz Truss è il nuovo primo minsitro del Regno Unito   -   Diritti d'autore  Kirsty Wigglesworth/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved

L'Unione Europea saluta la nomina di Liz Truss come nuovo Primo Ministro del Regno Unito.

Basse aspettative

Ampiamente considerata come la candidata più bellicosa quando si tratta di relazioni tra le sponde della Manica, Truss da ministro degli Esteri ha promosso la legge sul protocollo nordirlandese, che l'Ue considera uno strappo all'accordo legalmente vincolante successivo alla Brexit.

Difficile che che le relazioni tra Londra e Bruxelles migliorare, secondo Phillippe Lamberts, co-presidente del gruppo dei Verdi/Alleanwa Libera per l'Europa al Parlamento europeo.

"Sappiamo che il Regno Unito è in gravi difficoltà economiche e, naturalmente, la tentazione potrebbe essere abbastanza grande per cercare di distrarre l'attenzione del pubblico britannico verso qualcos'altro: un diversivo per così  dire. 

L'Unione Europea si presta bene al ruolo. Quindi, sono un po' preoccupato per quello che può succedere, ma dopotutto non credo sarà molto diverso da quanto accaduto con Boris Johnson".

Rischio guerra commerciale

Una linea dura da parte britannica potrebbe sfociare in una guerra commerciale, con la sospensione europea di parti dell'accordo commerciale e di cooperazione tra l'Unione e il Regno Unito.

Tuttavia, nessuno vuole che la situazione si aggravi; in particolare a causa del conflitto in Ucraina, che richiede unità e attenzione fra i governi occidentali.

"Penso che ci sia qualcosa di rotto nella politica britannica, e stiamo vedendo alcuni di questi effetti manifestarsi quando si tratta delle relazioni con l'Unione Europea", dice a Euronews Fabian Zuleg, ricercatore all'European Policy Center

"Ma dovrebbe essere impensabile in un momento in cui le democrazie liberali stanno lavorando insieme per sostenere l'Ucraina nella sua lotta contro la Russia. Dato che anche la Russia sta chiaramente prendendo di mira tutta la democrazia liberale, non solo l'Ucraina".

La tensione però resta alta. Non a caso la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha fatto le sue congratulazioni a Truss con un messaggio velato, sottolineando che "aspetta con impazienza un rapporto costruttivo nel pieno rispetto di tutti gli accordi".