EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Juncker-risponde-alle-domande-dei-giovani

Juncker-risponde-alle-domande-dei-giovani
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
PUBBLICITÀ

Non è stato facile rispondere alle domande dirette di giovani youtuber e cittadini europei. Durante il programma “Ask Juncker”, giovedi il presidente della Commissione europea ha parlato delle fratture con alcuni paesi dell’Est europa e ha messo in guardia quegli Stati che non rispettano i loro obblighi. “Quando i giudici decidono, intendo i giudici europei, – ha dichiarato- gli Stati membri che hanno perso la causa devono applicare la sentenza emessa dai giudici e se questi Stati membri non lo faranno, la Commissione potrà avviare una procedura d’infrazione “.
Il presidente Juncker ha anche affrontato questioni di politica internazionale come la situazione in birmania, dove continuano le violenze contro la minoranza musulmana Rohingya. “Quello che sta succedendo è sconvolgente, ancora una volta si cerca di eliminare intere etnie”.
Sul terrorismo per il politico lussemburghese è necessaria una maggiore collaborazione tra Stati membri e a tal proposito suggerisce la creazione di una nuova agenzia europea .
“Il problema non è quello di arrestare i terroristi alle frontiere – ha affermato – ma fare in modo che i nostri servizi segreti e i nostri servizi di polizia si scambino informazioni su quello che sta accadendo sul loro territorio, affinché gli altri territori si preparino. Nel mio discorso al Parlamento europeo ho proposto di istituire un’agenzia europea per la sicurezza”.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Lituania, Gitanas Nauseda vince il ballottaggio ed è confermato presidente

Nuova Caledonia, rientrati a casa i primi turisti francesi evacuati

Gaza, il premier palestinese Mustafa a Bruxelles: "Tutti i Paesi europei riconoscano la Palestina"