Un Modigliani ungherese

Un Modigliani ungherese
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Ecco una rara retrospettiva che la Galleria Nazionale di Budapest dedica ad Amedeo Modigliani (1884–1920).

PUBBLICITÀ

Ecco una rara retrospettiva che la Galleria Nazionale di Budapest dedica ad Amedeo Modigliani (1884–1920). In tutto 80 tele del Maestro del Modernismo depositario di uno stile inconfondibile.

La mostra si è potuta realizzare grazie a una collaborazione internazionale che lega molte istituzioni francesi e i musei di Helsinki, Amsterdam, Gerusalemme, Vienna, Parigi e Philadelphia.

In evidenza il Ritratto di Jean Alexandre (1909) battuto da Christie nel 2015 a 158 milioni di euro.

Modigliani ha lasciato inoltre piu’ di 30 sculture fra cui la testa datata fra il 1910 e il 1912 che è fra le opere del genere piu’ costose al mondo essendo stata battuta all’asta nel 2010 a 64,6 milioni di dollari.

La storia delle false teste di Modigliani fatte rispescare in un corso d’acqua a Livorno è nota ai critici d’arte.

Modigliani dipinse inoltre una celebre serie di nudi. Il suo capolavoro del genere è giunto dal Giappone, “Nudo disteso con i capelli sciolti”. Era stato acquisito 27 anni fa dal Museo della Città di Osaka.

La mostra su Modigliani resta aperta fino al 2 ottobre alla Galleria Nazionale Ungherese.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La mostra di Burtynsky alla Galleria Saatchi "alza il sipario" sull'impatto dell'umanità sulla Terra

Lione, in mostra la bellezza degli animali più ordinari: l'antispecismo del fotografo Vincent Munier

"La tête froide", il primo film del documentarista Stéphane Marchetti tra thriller e umanità