Nintendo accusata in Francia di obsolescenza programmata

Nintendo accusata in Francia di obsolescenza programmata
Diritti d'autore Koji Sasahara/Copyright 2017 The Associated Press. All rights reserved.
Di Alberto De Filippis
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Un problema, l'accusa dei consumatori francesi dopo la causa negli Stati Uniti che si dovrebbe chiudere entro quest'anno

PUBBLICITÀ

L'associazione francese di consumatori UFC-Que Choisir ha annunciato questo martedì una causa contro la società Nintendo, per obsolescenza programmata.

L'azione legale è in mano alla procura di Naterre con oltre 5.000 segnalazioni di clienti, raccolte in sole 48 ore. Nintendo avrebbe apportato modifiche al design dei suoi controller alcuni mesi fa, cosa che avrebbe provocato guasti a ripetizione.

Gli esperti hanno individuato due possibili cause: "obsolescenza prematura del circuito stampato" e "quantità di detriti e polvere nel joystick (Joy-Con)".

Negli Stati Uniti, la causa collettiva del 2019 che accusava Nintendo di vendere consapevolmente materiale difettoso è stata spostata in arbitrato, spingendo la controversia tra Nintendo e i clienti scontenti fuori dall'aula. Nonostante si sia schierato con Nintendo sulla richiesta di arbitrato, il giudice ha rifiutato di archiviare l'intero caso. Le due parti dovrebbero arrivare a un accordo entro la fine di quest'anno.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'inflazione in Europa scende al 2,4 per cento

Complessità e scarsa applicazione indeboliscono le sanzioni europee alla Russia

Russia: due dirigenti di Baltika Breweries rischiano 10 anni di carcere