EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Il gender gap a Davos: poche donne tra i delegati

Il gender gap a Davos: poche donne tra i delegati
Diritti d'autore AP
Diritti d'autore AP
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Al WEF solo una su quattro delegati è donna

PUBBLICITÀ

Alla fine di una strada impervia, là si trova l'uguaglianza di genere, posizionata proprio come la città di Davos dove si tiene il World economic Forum, anche lui impervio per le donne. Esiste persino un termine "Davos Man", che nel gergo degli addetti ai lavori indica l'élite globale degli uomini ricchi; di Davos Women nemmeno a parlarne... 

Solo una delegata su 4 al World economic Forum è donna. D'altronde, secondo la classifica di Fortune, solo il 6% tra i 1000 CEO alla testa delle imprese americane col fatturato maggiore, è donna.

Isabelle Kumar, inviata di euronews, spiega che nonostante i migliori sforzi del WEF, stabilire la parità di genere continua a rappresentare un grave problema. È stato anche detto ai partner strategici che all'interno di ciascun gruppo ci deve essere una certa quota di donne. Ma non è bastato.

La Commissione europea ha la sua prima presidente donna. Donald Trump ha detto di lei che è "un negoziatore estremamente duro. Le abilità di negoziare delle donne differiscono da quelle degli uomini? A questa domanda di Kumar ha risposto Shelley Zalis, CEO di The Female Quotient: "Consideriamo il maschile e il femminile, non maschi e femmine - ha detto - Le qualità maschili della leadership sono: aggressività, assertività, decisionismo, linearità, analiticità. Le femminili: collaborazione, spinta alla crescita, empatia e passione. Questi sono i punti di forza che in genere le donne hanno nascosto, abbiamo nascosto i nostri più grandi beni."

Donne, sempre a lavoro ma con due mesi di salari in meno a fine anno

Nonostante gli sforzi, in rari casi riusciti, della politica di colmare il gender gap, resta il divario salariale. Per ogni euro guadagnato da un uomo, infatti, una donna guadagna 84 centesimi: 16 centisimi in meno che alla fine dell'anno sono pari a due mesi senza salario.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Tesla: assemblea azionisti dà ok a maxi compenso di Elon Musk da 52 miliardi di euro

Cina, dazi Ue su auto elettriche è "protezionismo": toni da guerra commerciale da Pechino all'Europa

L'azienda energetica tedesca Uniper ha annullato i contratti con Gazprom