Trump bacchetta l'OPEC e il prezzo del greggio cala

Trump bacchetta l'OPEC e il prezzo del greggio cala
Diritti d'autore REUTERS/Jim Young
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Prezzi del petrolio in costante altalena. A partire dall’inizio del 2019, i prezzi del greggio sono aumentati oltre il 20%. Questo ha indotto il Presidente degli Stati Uniti ad intervenire.

PUBBLICITÀ

Prezzi del petrolio in costante altalena. A partire dall’inizio del 2019, i prezzi del greggio sono aumentati oltre il 20%. Questo ha indotto il Presidente degli Stati Uniti ad intervenire. Donald Trump su Twitter ha, infatti, "bacchettato" l'Opec: "Il prezzo del petrolio, ha scritto, sta diventando troppo alto. Opec, per favore, rilassati e calmati. Il mondo è fragile, non può affrontare un'impennata dei prezzi". 

Detto fatto. L'intervento di Trump ha sortito l'effetto giusto e il prezzo del petrolio ha invertito la rotta arretrando dell'1,27% passando dal territorio positivo, fino ad un ribasso del 3%, al di sotto dei 56 dollari al barile.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Vertice Opec: approvati tagli per altri nove mesi

L'aspetto fisico dei vostri genitori può avere conseguenze sul vostro portafoglio. Ecco come

Ecco chi è l'uomo più ricco del mondo. Ha superato Elon Musk