Usa: +235.000 posti di lavoro a febbraio, disoccupazione scende al 4,7%

Usa: +235.000 posti di lavoro a febbraio, disoccupazione scende al 4,7%
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

A febbraio, le aziende statunitensi hanno creato più posti di lavoro del previsto e il tasso di disoccupazione è leggermente diminuito.

PUBBLICITÀ

A febbraio, le aziende statunitensi hanno creato più posti di lavoro del previsto e il tasso di disoccupazione è leggermente diminuito.

Oltreoceano sono 235.000 le nuove occupazioni e – riferisce il dipartimento al Lavoro – i disoccupati sono il 4,7% della popolazione attiva, rispetto al 4,8% del mese scorso.

I salari orari degli americani sono saliti del 2,8%, mostrando un’accelerazione che conferma i progressi del mercato del lavoro.

Secondo gli economisti, è necessaria la crescita dei salari tra il 3 e il 3,5% per raggiungere l’obiettivo della Federal Reserve dell’inflazione vicina al 2%.

Accelerano tutti i settori, ad eccezione del commercio al dettaglio e dei servizi.

Si tratta del primo rapporto mensile sull’occupazione completo dell’era Trump, visto che il presidente ha giurato il 20 gennaio.

I risultati vanno nella direzione di una ripresa che continua e spianano la strada a un aumento dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve nella riunione del 14-15 marzo.

With such a solid #jobs report for Feb, #Fed definitely hikes next week… but not strong enough as yet to suggest more than 3 hikes in 2017

— Mohamed A. El-Erian (@elerianm) March 10, 2017

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'impatto degli attacchi ucraini sulle raffinerie di petrolio della Russia

Dove in Europa la ricchezza è distribuita in modo più iniquo?

Atterraggio morbido per l'economia italiana: ecco perché l'inflazione in Italia è più bassa