Banche spagnole, ancora in calo le sofferenze

Banche spagnole, ancora in calo le sofferenze
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Le sofferenze delle banche spagnole continuano a calare.

PUBBLICITÀ

Le sofferenze delle banche spagnole continuano a calare. In maggio, sono scese per il diciottesimo mese consecutivo e rappresentavano il 9,8% dei crediti totali. Il picco, il 13,6%, era stato toccato nel 2013 a causa della crisi economica globale e del crollo del mercato immobiliare in Spagna. In quell’anno il governo spagnolo decise di utilizzare il bail out europeo e di creare una bad bank.

In Italia, le sofferenze nette (al netto delle svalutazioni già effettuate dalle banche con proprie risorse) a
fine maggio 2016 sono pari a 85 miliardi di euro rispetto a 84 miliardi di aprile. Il rapporto tra le sofferenze nette e i prestiti totali è risultato pari al 4,72% sempre in maggio, in lieve crescita rispetto al 4,67% di aprile. Il rapporto era al 4,93% a fine 2015 e allo 0,86%, prima dell’inizio della crisi.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

In quali Paesi europei si risparmia di più?

Il parlamento russo approva il bilancio per la Difesa

Disuguaglianza di reddito in Europa: quali sono i Paesi con reddito maggiore e minore?