EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Giorno della memoria: a Budapest la commemorazione delle vittime dell'Olocausto

ministro della Difesa ungherese
ministro della Difesa ungherese Diritti d'autore Tibor Illyes/MTI - Media Service Support and Asset Management Fund
Diritti d'autore Tibor Illyes/MTI - Media Service Support and Asset Management Fund
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Il ministro della Difesa ungherese e l'ambasciatore israeliano a Budapest hanno partecipato alla commemorazione delle oltre 500mila vittime dell'Olocausto

PUBBLICITÀ

La città di Budapest ha ricordato le migliaia di vittime dell'Olocausto ebraico presso il Centro memoriale dell'Olocausto. Prima della Seconda Guerra Mondiale, l'Ungheria aveva una popolazione ebraica di 825.000 persone, circa 565.000 ebrei ungheresi furono uccisi durante l'Olocausto.

Parlando a nome dello Stato ungherese, il ministro della Difesa Kristóf Szalay-Bobrovniczky ha commentato che la debolezza dello Stato ungherese all'epoca ha avuto un ruolo nella morte di oltre mezzo milione di ebrei ungheresi.

"Non dimentichiamo la debolezza che fece sì che lo Stato ungherese, inizialmente timoroso o incapace di resistere alla pressione dei marchi rotanti (la valuta tedesca), poi delle divisioni corazzate rotanti, diventasse infine complice del crimine della Shoah", ha detto Szalay-Bobrovniczky

La commemorazione ha avuto più riferimenti politici del solito a causa della guerra in corso a Gaza tra l'organizzazione terroristica palestinese Hamas e Israele. L'ambasciatore di Israele a Budapest ha paragonato la reazione all'attacco terroristico del 7 ottobre al silenzio che circonda l'Olocausto. "Oggi il silenzio del mondo è di nuovo assordante. Assordante in tutti i continenti, comprese le nazioni e le culture civili occidentali, assordante sulle piattaforme mediatiche, assordante nei campus universitari e nelle organizzazioni internazionali", ha commentato l'ambasciatore.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Paesi Bassi: ad Amsterdam il primo museo dell'Olocausto, proteste contro la presenza di Herzog

Ungheria: primo dibattito politico in circa 20 anni, accuse alla Tv pubblica di "falsità"

Salis esce dal carcere: ai domiciliari in Ungheria in attesa di processo ed elezioni europee