EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Grave errore di calcolo: perché i servizi segreti israeliani sono stati colti di sorpresa dall'attacco di Gaza?

Un soldato israeliano si posiziona con le truppe al confine con Gaza, nel sud di Israele, il 9 ottobre 2023.
Un soldato israeliano si posiziona con le truppe al confine con Gaza, nel sud di Israele, il 9 ottobre 2023. Diritti d'autore AFP
Diritti d'autore AFP
Di David Mac Dougall
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Primadi quest'ultimo, ci sono stati altri attacchi di Hamas non andati a buon fine, ha dichiarato a Euronews un ex tenente colonnello dell'esercito israeliano.

PUBBLICITÀ

Quando Hamas ha lanciato il suo attacco senza precedenti contro Israele sabato mattina presto, ha scelto la "tempesta perfetta" dei giorni.

Il fine settimana della festa di Sukot significava che molte persone erano già in vacanza o erano tornate a casa per trascorrere lo Shabbat con le loro famiglie.

Le vantate Forze di Difesa israeliane erano al "minimo della capacità operativa", con il livello più basso possibile di forze che presidiavano i posti di blocco e le basi militari.

Inoltre, l'anniversario della guerra dello Yom Kippur - quando Israele fu colto alla sprovvista dalla mancanza di informazioni in vista di un attacco delle forze egiziane e siriane nel 1973 - era una data psicologicamente significativa per lanciare un'altra grande salva in questo conflitto decennale.

"Direi che ci sono probabilmente tre fallimenti che possiamo identificare in questa fase", afferma Peter Lerner, tenente colonnello in pensione delle Forze di Difesa israeliane ed ex portavoce dell'IDF.

Cita una "eccessiva fiducia" nei meccanismi di difesa dell'esercito, come la barriera intorno a Gaza e lo scudo missilistico Iron Dome, che è stato sopraffatto da migliaia di razzi di Hamas e si è dimostrato fallibile.

Il corso di formazione per ufficiali dell'IDF utilizza il breve e sanguinoso Yom Kippur come punto di insegnamento per prendere sul serio gli avvertimenti, sottolineando come l'intelligence dovrebbe influenzare le azioni sul campo.

"È chiaro che il piano operativo di Hamas ha individuato la festività, il fine settimana e la quantità limitata di forze e ne ha approfittato, e questa è la somiglianza con ciò che è accaduto a Yom Kippur", dice Lerner a Euronews.

Le carenze dell'intelligence hanno aggravato l'impatto dell'attacco

Per un Paese che probabilmente possiede le reti di intelligence umana ed elettronica più sofisticate della regione, Israele non se l'aspettava.

"È stata un'enorme sorpresa per Israele, anche per quanto riguarda le lacune dell'intelligence. Solo poche settimane fa alti funzionari dell'intelligence dicevano che 'Hammas non è interessato a un conflitto diffuso'", afferma il tenente colonnello in pensione Lerner.

"Questo è ovviamente un grave errore di calcolo da parte della comunità di intelligence", aggiunge.

Per quanto riguarda la prossima mossa, è probabile che sia necessaria un'incursione di terra a Gaza, forse "ammorbidita" prima con attacchi aerei.

Anche se la presenza di ostaggi israeliani negli affollati bassifondi di Gaza sarà probabilmente un deterrente per un'azione militare su larga scala.

"I recenti conflitti scatenati dal terrorismo sono stati il risultato di poche vittime, una manciata di vittime. Stiamo parlando di un minimo di almeno 700 persone uccise in questo attacco, senza precedenti nella storia di Israele", afferma Lerner.

Le forze israeliane, secondo Lerner, si stanno radunando intorno alla Striscia di Gaza per prepararsi a ciò che verrà.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Israele-Palestina: le conseguenze dell'escalation del conflitto nel mondo

Israele, al volante di un'auto investe e ferisce quattro militari dell'Idf

Israele approva la più grande confisca di terre in Cisgiordania degli ultimi 30 anni