EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Attacco hacker ospedale Napoli, forti disagi per i pazienti

Non ancora giunta richiesta riscatto, tecnici al lavoro
Non ancora giunta richiesta riscatto, tecnici al lavoro
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 05 LUG - L'attacco hacker contro l'Azienda ospedaliera universitaria Vanvitelli di Napoli si è concentrato sui software per le analisi di laboratorio, costringendo gli operatori ad un lavoro di tipo manuale con inevitabili rallentamenti e forti disagi sull'utenza. L'ingegner Giuseppe Nunziata, dirigente informatico dell'Azienda, è al lavoro per affrontare la situazione di emergenza e spiega all'ANSA la situazione. Non è giunta, per il momento, una esplicita richiesta di riscatto: "Abbiamo ricevuto un indirizzo mail che avremmo dovuto contattare per avviare una trattativa", spiega. Di concerto con la Polizia postale, cui ieri è stato denunciato l'attacco, e poi anche con gli esperti dell'Agenzia per la cybersicurezza nazionale, si è deciso di non dar corso alla richiesta e di moltiplicare gli sforzi tecnici per il ripristino della normalità. I primi segni di difficoltà al sistema informatico dell'ospedale sono stati rilevati sabato, poi i controlli specifici eseguiti lunedì hanno mostrato che non si trattava di un malfunzionamento ma di un'incursione di pirati informatici. Molti dati appaiono ora crittografati, come nella tradizione del ransomware, altri sistemi non funzionano: per il momento non è possibile, sottolinea Nunziata, escludere violazioni di dati sensibili dell'utenza. Sono diverse le piattaforme informatiche colpite, ma i problemi maggiori si registrano per il laboratorio di analisi, dal quale poi a cascata dipendono molte attività cliniche e soprattutto gli interventi chirurgici. Al momento il blocco delle reti hackerate perdura, mentre le attività di analisi nei laboratori non sono ferme ma procedono lentamente. I tecnici, assicura il dirigente, proseguiranno senza sosta nelle prossime ore il lavoro per superare l'emergenza. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Corea del Sud, inondazioni nelle regioni del nord-ovest: evacuata la popolazione

Le notizie del giorno | 18 luglio - Pomeridiane

Usa, il discorso di Vance alla convention repubblicana: "Con Biden America più povera e debole"