EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Altri 2 mesi di proroga per l'accordo sul grano ucraino

L'accordo sul grano ucraino
L'accordo sul grano ucraino Diritti d'autore AP Photo/Andrew Kravchenko
Diritti d'autore AP Photo/Andrew Kravchenko
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'intesa sull'export del grano ucraino è stata prolungata di 2 mesi. L'accordo è stato mediato da Onu e Turchia

PUBBLICITÀ

Due mesi di proroga per esportare il grano ucraino dai porti del Mar Nero.
La Russia ha acconsentito al prolungamento del patto, mediato lo scorso luglio da Nazioni Unite e Turchia, che prevede l’esportazione in sicurezza di prodotti ucraini via mare.
Un buon risultato per il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, anche in vista del ballottaggio alle presidenziali.

"Voglio dare una buona notizia al mondo. Grazie agli sforzi del nostro Paese, al sostegno dei nostri amici russi e al contributo dei nostri amici ucraini, l'Iniziativa sul grano del Mar Nero è stata prorogata di altri due mesi" ha annunciato Erdogan.

L'accordo, fondamentale per l'approvvigionamento alimentare dei Paesi africani e asiatici, era a rischio. A rendere ancora più difficili i negoziati il fatto che, secondo Mosca, le esportazioni russe di fertilizzanti e prodotti cerealicoli continuano ad essere ostacolate.

L'intesa è dunque stata accolta con sodddisfazione dalle Nazioni Unite.

Antonio Guterres, Segretario generale dell'Onu, ha espresso la sua soddisfazione: "Questi accordi sono importanti per la sicurezza alimentare globale. I prodotti ucraini e russi nutrono il mondo. Nell'ambito dell'Iniziativa del Mar Nero, sono stati esportati più di 30 milioni di tonnellate di cibo. Forniture alimentari vitali stanno raggiungendo alcune delle persone e dei luoghi più vulnerabili del mondo, tra cui 30.000 tonnellate di grano che hanno appena lasciato l'Ucraina a bordo di una nave noleggiata dal PAM per sfamare le popolazioni affamate del Sudan".

"Gli squilibri" nell'attuazione dell'accordo sull'export di grano dal Mar Nero "vanno corretti il più rapidamente possibile", ha dal canto suo sottolineato la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Accordo sul grano ucraino

Grano ucraino, gli agricoltori dell'Europa dell'Est in difficoltà: "I corridoi ci danneggiano"

Guerra in Ucraina: almeno dieci civili morti a Kharkiv, Kiev colpisce raffineria di petrolio russa