Violenza sessuale sul treno, assolti due giovani a Varese

Inizialmente si era pensato a un'auto pirata
Inizialmente si era pensato a un'auto pirata
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 07 MAR - Sono stati assolti dal Tribunale di Varese Anthony Gregory Fusi Mantegazza e Hamza Elayar, due giovani arrestati con l'accusa di violenza sessuale. Il pm Lorenzo dalla Palma aveva chiesto 8 anni e 1 mese per Fusi Mantegazza, 22 anni, e un anno in più per Elayar, 27 anni. I due erano in carcere da circa un anno e tre mesi. Furono fermati il 4 dicembre 2021 dai carabinieri con l'accusa di essere i responsabili di due diverse violenze sessuali ai danni di due ventiduenni, la prima su un convoglio Trenord della tratta Milano Cadorna-Varese Nord, la seconda all'interno della stazione di Venegono Inferiore. "Finalmente ci hanno dato ragione - ha affermato l'avvocato Mauro Straini che insieme ai colleghi Eugenio Losco e Monica Andretti difende Fusi Mantegazza -. E' stata riconosciuta l'innocenza del nostro assistito, il quale non era su quel treno, come risulta da prove oggettive". Il legale ha ricordato, per esempio, che "non appartiene" al 22enne, il Dna individuato sul cappello sequestrato e ritenuto appartenere a uno dei due stupratori in base ai filmati delle telecamere di sorveglianza. I tre legali, inoltre, avevano svolto indagini difensive per dimostrare, dall'analisi della "cronologia degli spostamenti dell'account google registrato" sul telefono del loro assistito, che il giovane al momento delle violenze era in un locale di Tradate (Varese), il Mama Cafe' . (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Israele, capo intelligence militare Haliva si dimette per l'attacco del 7 ottobre di Hamas

La pazza corsa alla spesa militare in Europa, l'Italia non partecipa

Kosovo, serbi boicottano il voto: fallisce il referendum contro i sindaci albanesi