EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Torino Pride avvia candidatura per Europride nel 2026 o 2027

"Non potrà che coinvolgere tutta la cittadinanza"
"Non potrà che coinvolgere tutta la cittadinanza"
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 09 OTT - Il Torino Pride ufficializza di avere deciso di dare l'avvio alla procedura di candidatura della città di Torino a ospitare l'Eupride nel 2026 o nel 2027. "A breve, in occasione dell'Assemblea di Interpride (la realtà che organizza il pride mondiale) di fine mese a Guadalajara, sapremo se il world pride del 2026 si svolgerà in Europa oppure no, quindi, se la prima candidatura possibile per ospitare il pride europeo sarà nel 2026 o nel 2027. Confidiamo che questo auspicio si possa realizzare, perché siamo convinti/e non solo di essere all'altezza della sfida, ma che sapremo interpretare l'eccezionale occasione". A riferirlo è Marco Alessandro Giusta, coordinatore del Torino Pride. "I pride - aggiunge - sono un esercizio collettivo, l'Europride non potrà che coinvolgere tutta la cittadinanza attraverso un percorso ampio, aperto alle associazioni, sindacati, reti, movimenti e soggetti collettivi locali e nazionali, che ci porterà a definire metodi e contenuti in un grande percorso di avvicinamento dei prossimi anni. Avremo un'occasione straordinaria: centinaia di migliaia di persone che raggiungeranno la nostra città e la nostra regione faranno da sfondo ai temi sociali, politici e ambientali che vorremo affrontare. Sarà l'occasione per fare sentire tutte le nostre voci, anche quelle più nascoste e silenziate, a livello nazionale ed europeo". "Oggi a Torino, si è conclusa l'Epoa Agm, la conferenza annuale dell'European Pride Organizers Association, più partecipata di sempre: ha infatti richiamato più di 170 delegati Lgbt+ da tutt'Europa. Il sindaco di Torino ha detto loro che sosterrà in modo convinto la candidatura" afferma Alessandro Battaglia, che ha voluto e organizzato l'evento a Torino. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Nato: per Stoltenberg l'Occidente deve ridurre le restrizioni sulle armi all'Ucraina

Gaza, Netanyahu alla Knesset: "A Rafah un tragico incidente di cui rammaricarsi"

Le notizie del giorno | 27 maggio - Serale