EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Riprese le consegne di Gazprom all'Italia

frame
frame Diritti d'autore frame
Diritti d'autore frame
Di euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Sarebbe stata versata una cauzione da 20 milioni di euro richiesta da nuove norme entrate in vigore il 1. ottobre

PUBBLICITÀ

È ripreso il flusso di gas fornito da Gazprom all'Italia. Il riavvio delle consegne "è stato reso possibile dalla risoluzione da parte di Eni e delle parti coinvolte dei vincoli che derivano dalla nuova normativa introdotta dalle autorità di regolamentazione austriache", secondo quanto afferma in un comunicato la compagnia energetica italiana. Le forniture erano state interrotte lo scorso primo ottobre per "la dichiarata impossibilità di trasportare il gas attraverso l'Austria" da parte di Gazprom. 

Nei giorni scorsi l'amminstratore delegato di Eni, Claudio Descalzi aveva parlato di un "deposito cauzionale da 20 milioni di euro" richiesto dalla nuova normativa austriaca alla quale Gazprom non avrebbe ottemperato, causando il blocco del flusso. Secondo alcune fonti la somma di garanzia sarebbe stata versata da Eni.

Le nuove regole, introdotte da Vienna a partire dal primo ottobre, prevedono la consegna delle forniture ai confini esterni e stabiliscono il versamento di un deposito cauzionale a favore dell'operatore austriaco, che provvede al trasporto del gas attraversando il paese.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Europei di Atletica: a Roma è Italia da record, 24 le medaglie degli Azzurri, 11 gli ori

G7 in Puglia, Meloni: "Accordo politico su aiuti da 50 miliardi di dollari a Kiev da asset russi"

Berlusconi e l'Europa: un anno dalla scomparsa di un leader che ha spiazzato l'Ue