This content is not available in your region

Più di 80 migranti annegano davanti alle coste siriane

Access to the comments Commenti
Di euronews e ansa
euronews_icons_loading
Naufragio davanti alla Siria
Naufragio davanti alla Siria   -   Diritti d'autore  -/AFP or licensors

Sale a 81, per lo più donne e bambini, il numero dei migranti morti nel naufragio delle ultime ore avvenuto al largo delle coste libanesi confinanti con quelle siriane. Lo ha riferito l'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria, secondo cui il numero dei dispersi è ancora alto e quello delle vittime aumenta di ora in ora.

Il sogno infranto dell'Europa

Si stima che sull'imbarcazione, naufragata al largo della città siriana di Tartus, fossero stipate 150 persone, per lo più famiglie composte da donne, bambini e adolescenti. Alcuni dei sopravvissuti hanno confermato che il barcone, salpato dalla città libanese di Tripoli, trasportava migranti che volevano raggiungere l'Italia, Cipro o altri paesi europei. Molti dei siriani annegati avevano venduto tutte le loro proprietà col sogno di raggiungere l'Europa.