This content is not available in your region

Paesi Bassi, tensione politica alle stelle per le esternazioni di Hoekstra

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
AP Photo
AP Photo   -   Diritti d'autore  Peter Dejong/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved

Tensione politica alle stelle nei Paesi Bassi, dopo che il leader dell'Appello Democratico Cristiano, Wopke Hoekstra, ha dichiarato in un'intervista che gli obiettivi del Paese di ridurre le emissioni di azoto del 50% entro il 2030 non sono "sacri".

Questo, tuttavia, è in palese contraddizione con gli ambiziosi piani del governo, di cui è secondo vice ministro.

"Dobbiamo riavviare il processo - ha detto Hoekstra - gli agricoltori devono diventare di nuovo un alleato, una cosa non è in discussione: il ripristino della natura è necessario.

Ciò richiede una riduzione del 50%: il mio partito non vuole trasmettere i problemi alle prossime generazioni, tuttavia anche gli agricoltori devono essere in grado di guadagnarsi da vivere in modo equo".

from Euronews video
Screengrabfrom Euronews video

Il primo ministro olandese, Mark Rutte, ha commentato definendo le dichiarazioni di Hoekstra "uno shock per tutti nella coalizione", mentre per la responsabile del dicastero per la Natura e la riduzione dell'inquinamento, Christianne van der Wal, "l'accordo di coalizione è valido e dice che raggiungeremo gli obiettivi".

Le proteste sono proseguite per tutta l'estate, con gli agricoltori che ritengono che gli obiettivi non siano realistici per soddisfare guadagni equi e le richieste della produzione olandese.