Usuraio nel lockdown, confiscate 5 case

Moglie e figlie erano sue complici, tutti sono stati condannati
Moglie e figlie erano sue complici, tutti sono stati condannati
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - COMO, 10 AGO - La GdF di Como ha confiscato 5 appartamenti, per un valore complessivo di circa 400mila euro, a un pregiudicato condannato per usura. L'uomo, nel pieno dell'emergenza legata alla pandemia da covid, in particolare nei primi 6 mesi del 2020, con la complicità dei propri familiari elargiva prestiti a tasso di usura. Per ricevere i 'clienti', utilizzava un ufficio in centro a Como. Le pene stabilite dal Tribunale sono diventate definitive dal maggio 2021: cinque anni di carcere per l'uomo, 2 anni per la moglie e 1 anno e 4 mesi per le due figlie. Dalle indagini è emerso che gli immobili confiscati erano stati comprati con il denaro frutto dell'usura. Questi appartamenti saranno ora assegnati all'Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati che ne valuterà la destinazione che potrebbe essere la vendita, con incasso a favore dell'Erario, o l'assegnazione a enti locali o associazioni per finalità sociali. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Nelle acque siciliane va in scena l'esercitazione della Nato Dynamic Manta

Le notizie del giorno | 27 febbraio - Serale

Polonia, gli agricoltori protestano a Varsavia: "Uscire dal Green Deal dell'Ue"