EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

La disputa sui gioielli dei Savoia arriva in tribunale

Diamante della famiglia reale dei Savoia
Diamante della famiglia reale dei Savoia Diritti d'autore FRFT
Diritti d'autore FRFT
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nel 1946 la famiglia andò in esilio senza i gioielli. Settantasei anni dopo gli ex regnanti rivendicano i loro diritti.

PUBBLICITÀ

Comincerà domani il processo intentato dai Savoia che definirà la proprietà dei gioielli del casato che ha regnato il Paese fino al 1946. Quando è scappata in esilio la famiglia reale ha lasciato in custodia i gioielli alla Banca d'Italia, ma ora sta rivendicando i diritti sul tesoro che gli apparteneva fino alla caduta della monarchia.

I gioielli avrebbero un valore di almeno 350 milioni di euro. "Il valore di ciascuna pietra è compreso tra i 50 e i 70 mila dollari per carato", ci spiega la gemmologa Francesca Fortunato.

Contro gli ex regnanti anche le norme dello Statuto albertino. La costituzione in vigore fino al termine della monarchia stabiliva infatti che i gioielli erano in diretto possesso dello stato italiano e solo in dotazione della famiglia reale.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Andrew Tate andrà a processo in Romania per traffico di esseri umani e stupro

Moda, commissariata la Giorgio Armani Operations: accuse di caporalato a opifici in Lombardia

Usa, Donald Trump paga 175 milioni di dollari di cauzione per evitare la confisca dei suoi beni