EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

In Spagna i Popolari stravincono in Andalusia, roccaforte socialista

Juan Manuel Moreno parla ai suoi sostenitori in festa a Siviglia, Spagna, 19 giugno 2022
Juan Manuel Moreno parla ai suoi sostenitori in festa a Siviglia, Spagna, 19 giugno 2022 Diritti d'autore /AFP
Diritti d'autore /AFP
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il partito è riuscito ad assicurarsi la maggioranza assoluta, in una regione che ha visto 35 anni consecutivi di governi socialisti

PUBBLICITÀ

È una vittoria storica quella ottenuta dalla destra spagnola alle elezioni locali in Andalusia.

Per tutta la notte di domenica e fino alle prime luci di lunedì, i sostenitori del Partito Popolare hanno festeggiato a Siviglia e in diverse altre città della regione: una vittoria radicale quella dei Popolari, che hanno ottenuto la maggioranza assoluta, conseguendo il miglior risultato di sempre nella più popolosa comunità autonoma della Spagna.

La candidatura di Juan Manuel Moreno ha finito per spodestare il Partito Socialista da quella che è stata la sua roccaforte per oltre trentacinque anni

"L'Andalusia - ha detto Moreno, parlando ai suoi sostenitori - avrà quattro anni di prosperità, di progresso, di miglioramento, di avanzamento. Continueremo a gestirne gli interessi con onestà, trasparenza, moderazione e serenità. Lo faremo per altri quattro anni".

La destra andalusa ha ottenuto 58 deputati su 109, una maggioranza che la esenta dal dover stringere un'alleanza con l'estrema destra di VOX, che porta a casa il 13% dei voti.

I partiti di sinistra, guidati dai socialisti , registrano invece un calo di 13 deputati rispetto al 2018

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'Europa che voglio: donne e parità di genere, cosa farei da europarlamentare

Elezioni in Basilicata: seggi aperti dalle 7 alle 15, domenica affluenza al 37,74% per cento

Ungheria, la candidata della sinistra chiede elezioni anticipate: La gente non vuole più Orbán