Raggirano ricchi anziani per 13 mln, arrestata famiglia

A Vada. Vittima sui 60 anni
A Vada. Vittima sui 60 anni
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - PONTE BUGGIANESE (PISTOIA), 24 MAG - Sono accusati di aver raggirato due anziani benestanti residenti a Pisa e a Santa Croce sull'Arno (Pisa), riuscendo a farsi consegnare soldi, gioielli e intestare un'auto e quote di società per un totale di 13 milioni di euro, ma anche facendosi nominare eredi universali. Per questo i carabinieri hanno arrestato un intero nucleo familiare, padre, madre e due figli, residenti a Ponte Buggianese (Pistoia), indagati per circonvenzione di incapaci e ricettazione. La madre era riuscita a convincere le due anziane vittime, che non si conoscevano tra loro, a sottoporsi a sedute di pranoterapia a domicilio, ottenendo così la loro fiducia. I due anziani sono stati indotti a consegnare alla donna e ai suoi figli, a partire dal 2016 e in più occasioni, grosse somme di denaro, orologi e monili, che venivano poi occultati o reinvestiti dal padre del nucleo familiare. In altre occasioni gli indagati sono riusciti a farsi intestare un'auto e quote di alcune aziende, fino a far nominare i due figli eredi universali dei testamenti. I quattro sono ora ai domiciliari: parte dei beni sottratti è stata rinvenuta dai carabinieri e posta sotto sequestro. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Tesla richiama oltre tremila Cybertruck per un guasto al pedale

Venezia: al via la Biennale segnata dalle guerre in Ucraina e Medio Oriente

Iraq, attacco contro una base militare: un morto e otto feriti