This content is not available in your region

Mafia: aumento 193% beni confiscati in Liguria in 8 anni

Access to the comments Commenti
Di ANSA
327 sono ancora da assegnare. 137 già assegnati
327 sono ancora da assegnare. 137 già assegnati

(ANSA) – GENOVA, 08 APR – E’ stato registrato un aumento del
193% dei beni confiscati alle mafie in Liguria fino al marzo
2022 rispetto al 2014, passati in otto anni da 142 a 464, di cui
137 già ridestinati ad attività legali e 327 sono ancora da
assegnare in carico all’Agenzia nazionale dei beni confiscati
alle mafie. E’ il trend emerso dall’incontro nazionale delle
Commissioni regionali antimafia a Genova a cui hanno partecipato
la vicepresidente del Coordinamento delle Commissioni e
Osservatori regionali sul contrasto alla criminalità organizzata
Monica Forte, il presidente del Consiglio regionale della
Liguria Gianmarco Medusei, il presidente e vicepresidente della
della Commissione antimafia della Liguria Roberto Centi e
Alessandro Bozzano. In provincia di Genova sono 247 i beni confiscati, di cui 88
già destinati e 159 ancora in carico all’Agenzia, a Imperia sono
40 di cui solo 4 già assegnati, alla Spezia sono 56 di cui 22
destinati e a Savona sono ben 121 i beni confiscati di cui solo
23 sono stati destinati ad attività legali. Il tempo mediamente
necessario per il recupero e riutilizzo dei beni confiscati è di
10 anni. In Italia i beni confiscati in totale sono 41.609 di
cui 4.907 nel Nord Ovest. Le aziende confiscate a livello
nazionale sono 5.122, di cui 530 nel Nord Ovest, di cui 56 in
Liguria: 19 sono già state destinate e 37 sono ancora in
gestione all’Agenzia. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.