This content is not available in your region

Tifone nelle Filippine: decine di morti, comunicazioni interrotte in varie province

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Tifone nelle Filippine: decine di morti, comunicazioni interrotte in varie province
Diritti d'autore  Erwin Mascarinas/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.

È salito ad almeno 75 morti il bilancio delle vittime del passaggio sulle Filippine del tifone Rai, il più forte che ha colpito quest'anno il Paese del sudest asiatico.

Mentre aumentano gli sforzi per fornire acqua e cibo alle isole devastate, sono più di 300.000 le persone fuggite dalle loro case e dai resort con Rai che devastava le regioni meridionali e centrali dell'arcipelago .

Il tifone si è abbattute sulle coste dell'arcipelago con venti che soffiavano a oltre 195 chilometri all'ora giovedì scorso.

Un bilancio ancora provvisorio, visto che il tifone ha provocato un esteso blackout e interrotto le comunicazioni in varie province del paese. Il tifone è arrivato sulla costa sud-orientale delle Filippine questo giovedì e si poi spostato nelle province centrali.

Più di 300mila persone erano già state evacuate nei giorni scorsi dalle loro case, che rischiavano di crollare a causa dei venti che hanno superato i 200 chilometri orari. Sono quasi ventimila i militari, poliziotti, vigili del fuoco e operatori della guardia costiera, impegnati nella ricerca dei dispersi. Il presidente Rodrigo Duterte ha annunciato lo stanziamento di fondi di emergenza e nel fine settimana dovrebbe visitare le aree più colpite dal tifone.