This content is not available in your region

Allarme valanghe sui Pirenei. Inondazioni nel sud della Francia e in Spagna

Access to the comments Commenti
Di Debora Gandini
euronews_icons_loading
Allarme valanghe sui Pirenei. Inondazioni nel sud della Francia e in Spagna
Diritti d'autore  Alvaro Barrientos/Copyright 2019 The Associated Press. All rights reserved

Prime le piogge intense, la abbondanti nevicate e le raffiche di vento fino a 120 km. Ora i disagi e le inondazioni. Dopo il maltempo che ha colpito tutta l’Europa centrale e settentrionale è tornato il sole che ha sciolto la neve provocando anche diversi problemi.

Le precipitazioni dei giorni scorsi nel sud-ovest della Francia hanno provocato lo straripamento di fiumi e torrenti con problemi per i residenti della regione in nuova Aquitania. "L’acqua proveniente da un torrente era altissima, dice una signora. Ci hanno consigliato di non uscire dalle nostre case fino all’arrivo dei vigili del fuoco che ci hanno fatto evacuare. Una situazione terribile, peggiore rispetto a quella del 2018 e di tre anni fa. Davvero impressionante.”

Allerta valanghe sui Pirenei

Intanto dall'agenzia meteorologica Meteo France è arrivata l’allerta di un rischio elevato valanghe sui Pirenei costringendo molti comuni a ridosso del confine tra Spagna e Francia a correre ai ripari. Nei Paesi Baschi e in Navarra i fiumi in piena hanno travolto case, auto, distrutto ponti e danneggiato edifici facendo almeno una vittima.

“Non ricordo nulla del genere, dice un signore. Credo che tutta l'acqua sia confluita nei fiumi insieme alla neve che si è sciolta. E gli argini si sono rotti.”

Il fiume Arga, nella Spagna settentrionale, è straripato nei pressi della città di Funes. Traffico interrotto e decine di famiglie che abitavano nelle case lungo il corso d’acqua sono state fatte evacuate in via precauzionale. In questo momento a preoccupare le autorità locali è proprio il punto di incontro dei tre fiumi Ebro, Arga, Aragón. Il livello del primo continua a salire e potrebbe toccare il suo picco massimo nelle prossime ore.

Maltempo in Italia

Italia in ginocchio. Tempeste di vento con raffiche fino a 100 km/h, temperature in picchiata, e forti piogge hanno messo a dura prova il Centro-Sud, dopo le nevicate dei giorni scorsi in molte zone del settentrione.

I disagi maggiori in Sicilia. Per la pioggia incessante è crollato nel Trapanese il ponte San Bartolomeo, sulla strada che collega Alcamo a Castellammare del Golfo. Fortunatamente non ci sono state vittime, Preoccupano gli invasi stracolmi delle dighe. Palermo è sottacqua, deviato il traffico aereo. In tilt la circolazione ferroviaria.

In Sardegna, sul litorale di Cagliari, due pescherecci si sono arenati. In salvo gli equipaggi. Paura nell’Appennino pistoiese, a causa di valanga sull'Abetone. Collegamenti difficili per la neve in Abruzzo e nelle Marche.