This content is not available in your region

L'inflazione schizza a oltre il 4% nell'Eurozona

Access to the comments Commenti
Di Alberto De Filippis  & Euronews
euronews_icons_loading
L'inflazione schizza a oltre il 4% nell'Eurozona
Diritti d'autore  Michael Probst/Associated Press

Secondo l'agenzia di statistica dell'Unione Europea Eurostat, l'inflazione annua nella eurozona dovrebbe salire al 4,1% in ottobre rispetto all'anno scorso.

Guardando alle principali componenti dell'inflazione dell'area euro, l'energia dovrebbe avere il tasso annuo più elevato nel mese di ottobre.

Così Bert Colijin, della banca ING: "Le questioni energetiche sono molto importanti. Vediamo che circa la metà dell'inflazione che stiamo vivendo attualmente in Europa è causata direttamente dall'aumento dei prezzi dell'energia, sia attraverso i prezzi del carburante che hanno raggiunto il record sia, naturalmente, attraverso il recente aumento dei prezzi del gas. Allo stesso tempo vediamo anche che i prezzi delle merci hanno iniziato a salire poiché le difficoltà dlegate alla logistica e la carenza di containers a livello globale hanno fatto salire i prezzi per i produttori. E ora le conseguenze cominciano a pagarle i consumatori"

Nonostante l'aumento dell'inflazione, la BCE non è pronta ad accelerare le mosse per porre fine al suo stimolo pandemico. Non si prevedono aumenti dei tassi di interesse nel 2022, come spiegato giovedì dalla presidente della Banca centrale europea Christine Lagarde: "Pensiamo che l'inflazione aumenterà ulteriormente nel breve termine, ma poi diminuirà nel corso del prossimo anno".

La statistica Eurostat mostra anche che la crescita dell'eurozona è aumentata del 2,2 per cento nel terzo trimestre dell'anno. Anche se vi sono forti divergenze tra gli Stati membri